Inscriviti adesso gratuitamente

Perché "troia" non dovrebbe essere un insulto

La dottoressa Liz Powell descrive la miriade di modi in cui le persone esprimono alti livelli di desiderio sessuale e perché essere una "troia" è normale e sano.
Se hai due amici e a uno piace avere 9 ore di sonno e all'altro piace avere 7 ore di sonno, quale delle due è una troia?

Questa domanda ti sembra fumosa? Facciamo un altro esempio.

Se hai due amici e uno di loro ama le montagne russe e non ne ha mai abbastanza, e l'altro vuole solo andare a cavallo delle giostre domate, quale di loro è una troia?

Non ha ancora senso? Che ne dici di questo:

Se hai un amico che ama esplorare i rapporti sessuali con una varietà di persone e un amico che ama essere coinvolto romanticamente prima di fare sesso, quale delle due è una troia?

Vedi, per me, tutte e tre queste domande trattano la stessa cosa: diversi livelli di desiderio. Tuttavia, nella nostra cultura, va bene amare i colpi di adrenalina o dormire, ma non va bene amare l'esplorazione del sesso con molte persone. Lo trovo strano, personalmente, perché non credo che esplorare il sesso con molte persone sia più pericoloso dell'essere un drogato di adrenalina o più edonistico che dormire a lungo. Come mi ha detto Ashley Manta mentre scrivevo questo post,

Riesco a pensare a poche cose che mi danno più potere di poter scegliere quando, dove, dove, quanto spesso e con chi fare sesso. Le uniche opinioni che contano sono quelle di coloro che appartengono alle persone che sono effettivamente impegnate in attività sessuali tra loro. Ognuno di noi ha preferenze diverse sulle nostre attività ricreative preferite, ma non si sentono urlare nomi degradanti a persone che guardano lo sport ogni sera per rilassarsi.

Mentre in questo momento potremmo essere in minoranza - anche tra quelli di voi che leggono questo post - lasciatemi spiegare il pensiero che mi porta a dire che non c'è niente di sbagliato nell'essere una troia.

Quando parlo di desiderio sessuale, lo vedo come una serie di spettri che si intersecano. Su uno spettro c'è da chi siete attratti (uomini/donne/maschi/femme/trans/etc.). In un altro è il tuo livello di desiderio/guida sessuale (asessuale/demisessuale/medio/alto/megasessuale/slut). Su un terzo sarebbe la vostra unità per interesse romantico (aromantico/romantico/romantico/romantico/richiesta romantica per l'attrazione). Un quarto potrebbe avere a che fare con quanta varietà si vuole nei partner (monogama/seriale monogamia/swinger/swinger/open/politica/anarchia delle relazioni). E un quinto potrebbe occuparsi di quanto siano strutturate o libere le vostre relazioni (monogamia/chierarchico/non gerarchico/anarchico).

Lo so, tutto questo suona davvero complesso, ed è perché gli esseri umani sono creature così complicate. Ecco la cosa fantastica - non ha senso in nessuno di quegli spettri che sono sbagliati. Non è sbagliato essere gay al 100%; non è sbagliato essere asessuali al 100%; non è sbagliato sfuggire alle regole nelle proprie relazioni. Di solito, quando ne parlo, la maggior parte delle persone sono d'accordo con me. "Si', va benissimo essere gay." "Si', va benissimo essere poliamoroso." "Si', assolutamente normale e sano per essere asessuato." Sono con me fino a quando non dico loro che non c'è niente di sbagliato nel godersi un sacco di sesso con un sacco di persone diverse.

Se pensiamo alla sessualità umana in termini di questi spettri, allora ci aspetteremmo che gli esseri umani cadano naturalmente in una curva a campana su tutti loro. Ciò significa che la maggior parte delle persone sono da qualche parte tra gay e etero, tra asessuato e troia, e così via, con sempre meno persone che cadono ad ogni punto mentre ci si sposta verso i punti finali. Tuttavia, quelli agli endpoint, anche se meno comuni, sono del tutto normali e naturali come quelli al centro.

Gli asessuali e i demisessuali ("asso" e "asso grigio" o "demis", rispettivamente) stanno facendo un ottimo lavoro per far capire al grande pubblico che l'asessualità non è un disturbo o una malattia mentale, ma una normale manifestazione di un'estremità dello spettro dei desideri. Ammiro e rispetto davvero l'incredibile lavoro che la comunità ace ha fatto normalizzando la loro espressione di desiderio.

Penso che il grande compito ora è quello di fare lo stesso lavoro di normalizzazione per la parte alta dello spettro. Stavo parlando con Rebecca Hiles, la Fata Frisky, e mi ha detto qualcosa che amo:

Penso che la ragione per cui gli asessuali e i demisessuali stanno diventando accettati nella società tradizionale è perché si appellano a norme e comportamenti sessuali accettati (e spesso attesi). E' una situazione molto diversa per le persone che vanno contro la norma per quanto riguarda i comportamenti sessuali. Questi tipi di modelli possono portare ad un tipo di discussione molto problematico in cui il sesso viene messo in secondo piano nelle conversazioni che circondano le relazioni. Gli atteggiamenti di "look we're just like you" e "it's not about the sex" esemplificano questo problema, dove anche nelle comunità che hanno maggiori probabilità di essere "sex-positive", la vergogna delle persone per godere del sesso è ancora una pratica regolare.

Le troie - coloro che hanno un forte desiderio di sesso - sono normali quanto le persone che hanno un desiderio medio o basso per il sesso. Recentemente, Rebecca ed io abbiamo coniato il termine "megasessuale" per riferirci ad un modo in cui vediamo questa fine dello spettro. Un megasessuale e' come il contrario di un demisessuale. Dove un demisexual ha bisogno di sentire una connessione romantica per sentire il desiderio, un megasessuale ha bisogno di sentire una connessione sessuale per diventare romanticamente interessati. Un altro modo di ripensare questa fine dello spettro sarebbe quello di ridefinire la troia in un modo più amichevole. La troia etica definisce la troia come: "Una persona di qualsiasi sesso che ha il coraggio di condurre la vita secondo la proposta radicale che il sesso è bello e il piacere fa bene a te"

Credo che il piacere sia una cosa buona. Credo che il sesso sia una cosa sana quando è fatto consensualmente in modo consensuale, consapevole del potere e consapevole dei rischi. E credo che non ci sia niente di male nell'essere una troia. Quindi, lavoriamo a lasciare andare quei giudizi che vengono fuori quando parliamo di persone che amano il sesso e invece concentrarsi sull'amore per il sesso nella nostra vita.


Dr. Liz Powell

Sono il dottor Liz! Credo che il sesso fantastico possa cambiare il mondo. Sono un'educatrice del sesso, un oratore e un ospite abituale di numerosi podcast nell'ambito della mia missione per aiutarti ad avere relazioni più significative e piacevoli nella vita e nel lavoro, così come la camera da letto. Come psicologo con licenza specializzato in relazioni non tradizionali, posso dirti che più sei onesto e reale su ciò che ti eccita, più è facile trovare un partner che ti capisca e voglia stare con te - il reale tu. Alleno coppie e single, gay o etero, poliamorosi o monogami, o anche se stai ancora cercando di capire tutto. Ti aiuto ad essere quello che sei. Perché essere fiduciosi in chi sei è la porta verso grandi relazioni e sesso eccezionale - e Great Sex Can Change The World. Puoi saperne di più sul Dr. Liz e sul suo lavoro su sexpositivepsych.com e buildingopenrelationships.com
MOSTRA DI PIÙ ...
0 Commenti
  • Anonimo