Guerra segreta

La rivista SDC ASN Lifestyle Magazine Sexual Rights Activism Mickey Casual Swinger
La rivista SDC ASN Lifestyle Magazine Sexual Rights Activism Mickey Casual Swinger
Un avvocato attivista cristiano, una crociata per "spogliare" la libertà sessuale, e la lotta di un'organizzazione per difenderci tutti

Di Mickey di Casual Swinger per ASN Lifestyle Magazine

Libertà: (n) il potere o il diritto di agire, parlare o pensare come si vuole senza impedimenti o restrizioni

Sette lettere per riassumere una chiamata al servizio, una chiamata alla guerra e la caratteristica fondamentale che definisce la vita americana. Come cittadini, mentre noi godiamo di libertà di parola, espressione e religione costituzionalmente protette..... spesso non vediamo queste protezioni estese alla nostra sessualità. La libertà sessuale è una causa che la comunità LGBTQ sostiene da decenni con una definizione incredibilmente ampia. Le libertà sessuali includono il diritto di associarsi, amare, sposarsi o semplicemente fare sesso con chiunque tu scelga. Non è così semplice, però, perché queste libertà si trovano sotto l'assalto quasi costante degli sforzi della destra cristiana guidati moralmente per limitare l'esercizio di queste libertà apparentemente basilari all'ombra e al segreto.


Il caso dello Champagne Club Case


Questo assalto è stato in piena mostra il 13 agosto 2019 quando la città di Fort Wayne, Indiana ha preso in considerazione due ordinanze, G-19-07-34 e G-19-07-35, volte a limitare ciò che essi chiamavano "Live Sex Act Businesses" e "Sexually Oriented Businesses", che è un modo un po 'dispregiativo (e probabilmente erroneo) di categorizzare gli strip club e l'unico stabilimento della città, lo Champagne Club (TCC). TCC, situato al 2710 di Nuttman Avenue, è in attività dal 2011. Si tratta di un'organizzazione per lo stile di vita che conta 15.281 membri, con un numero di membri pari a 15.281 persone e una reputazione estremamente positiva tra i suoi membri per qualità, sicurezza e classe. Nonostante questa reputazione, tuttavia, gli attivisti in opposizione al club e (apparentemente) allo stile di vita, in generale, hanno presentato una legislazione con l'effetto diretto di far fallire il TCC "Ho visitato personalmente il club sabato 10 agosto e i proprietari mi hanno fatto vedere in giro prima dell'apertura. È un club pulito e ben arredato, è bello come qualsiasi discoteca in cui sono mai stato nelle grandi città. Le luci a LED, la bella pista da ballo, tutti i dettagli della sicurezza e del funzionamento del club sono stati gestiti molto bene", ha detto John Crawford, Presidente del Consiglio Comunale di Fort Wayne

Fondato da Eric & Melissa Adams, lo Champagne Club offre un'esperienza di vita di alto livello con cene, balli e sale giochi tra coppie che condividono le stesse idee e che soddisfano anche le severe regole del club, tra cui un dress code e indagini di base. Nello spirito genuino della discrezione e della sottigliezza che normalmente accompagna lo stile di vita, TCC è praticamente indistinguibile dall'esterno. "Il nostro obiettivo quando abbiamo aperto lo Champagne era quello di creare qualcosa di diverso nel Midwest. Abbiamo inteso fin dal primo giorno creare un'atmosfera che si concentrasse sulla socializzazione e sulla costruzione di relazioni. Eravamo fermamente convinti che molti dei nostri membri sarebbero diventati amici per tutta la vita, come si è scoperto....ci sbagliavamo. I nostri membri sono diventati una famiglia", ha detto Adams. Quella presentazione sottile, la dedizione all'esperienza del cliente e l'attenzione alla loro appartenenza ha permesso loro di operare con successo a Fort Wayne per quasi 8 anni. Nonostante il loro successo, tuttavia, una recente causa in città riguardante uno strip club locale (Rabbits) ha indotto la città ad avviare una revisione del codice esistente che riguarda le imprese a sfondo sessuale e le loro sedi designate.


Un lupo vestito da pecora?


Attenzione ai falsi profeti, che vengono a voi in pecora ma dentro di loro sono lupi cornuti" - Matteo 7:15

La revisione, condotta dall'avvocato attivista di Christian-Right Scott Bergthold e dall'avvocato comunale Carol Helton, mirava a presentare prove del perché, in particolare, che organizzazioni come TCC non dovrebbero essere autorizzate ad esistere. Bergthold, laureato sia al Pensacola Christian College che alla Regent University di Pat Robertson, è stato coinvolto in numerose organizzazioni cristiano-destra, tra cui l'American Center for Law & Justice e il Community Defense Counsel. Entrambe queste organizzazioni sono gruppi basati sulla fede, concepiti per assicurare che i valori conservatori e cristiani siano al centro della politica e delle leggi che governano la nostra terra. Con un'attenzione simile al laser per limitare la libertà sessuale, il suo sito web dichiara"Lo studio legale di Scott D. Bergthold, P.L.L.L.L.C. ha una pratica nazionale incentrata sulla stesura e la difesa di regolamenti aziendali comunali per adulti. Leader riconosciuto nell'assistere le città e le contee in materia di affari a orientamento sessuale, l'obiettivo dello studio è quello di sfruttare la sua esperienza per conto dei clienti comunali per fornire ordinanze costituzionalmente valide e una risoluzione efficace delle sfide del settore"

Storicamente, la maggior parte degli obiettivi di Bergthold sono stati strip club, che la sua azienda ha perseguito in tutto il paese con un grado variabile di risultati a causa di danza essendo una forma protetta di espressione sotto la 1st Modifica della Costituzione degli Stati Uniti. La testimone principale contro Bergthold in molti di questi casi non è altro che Judith Lynne Hanna, 82 anni, autrice di "Naked Truth - Strip Clubs, Democracy, and a Christian Right" Armata di un dottorato di ricerca in antropologia e di decine di cause legali al suo attivo, nel suo libro ha qualcosa da dire su Bergthold e le sue ricerche legali di ispirazione teocratica. Si riferisce a lui come "avvocato d'appello e avvocato d'appello a doppio taglio, che difende la zonizzazione, i regolamenti o le restrizioni di licenza in un tribunale statale o federale" Il "Double-dipping" è un breve modo di descrivere un avvocato che fornisce servizi di consulenza ai potenziali clienti a pagamento, prima di addebitare loro la difesa in aula. Si tratta di una strategia di business conveniente (e probabilmente brillante), ma potrebbe certamente lasciare agli astanti dubbi sull'autenticità delle motivazioni morali di uno di questi avvocati. Una citazione particolarmente divertente dal libro del Dr. Hannah è venuta dal membro del Consiglio Comunale di Knoxville Joe Bailey, che diceva: "A me, sembra che sia solo un franchisee e vada in giro di città in città e venda queste leggi, e i comuni le passano....e poi lo assumiamo per rappresentare la città a 200 dollari all'ora"

Mentre la maggior parte delle organizzazioni religiose sono note per la carità e la gentilezza oltre che per la loro rettitudine morale, gli anni passati hanno dimostrato che l'associazione con la religione organizzata non significa automaticamente che i potenziali effetti secondari di queste istituzioni sono necessariamente positivi. Solo la Chiesa cattolica ha speso oltre due miliardi di dollari per risolvere casi di abusi sessuali contro i suoi sacerdoti in Massachusetts, Texas e California. Tre primari emittenti di assicurazioni per le chiese protestanti hanno riferito nel 2007 (l'ultimo rapporto sostanziale sui reclami per abusi sessuali nelle chiese protestanti) che ottengono circa 260 casi all'anno di abusi sessuali nelle chiese che rappresentano, escludendo gruppi coperti da altri assicuratori, vittime di età superiore ai 18 anni, persone i cui casi non sono stati comunicati alle compagnie di assicurazione e chiunque non si sia mai fatto avanti. Sulla base di questo solo ragionamento, sembra suggerire che supporre di essere moralmente retto (o corrotto) da una semplice associazione potrebbe essere grossolanamente fuorviante.


La legislazione proposta


L'ordinanza G-19-07-07-34 è la seguente

Sezione 1.

Il titolo XI REGOLAMENTO D'IMPRESA è modificato come segue per aggiungere un nuovo CAPITOLO 122, intitolato BUSINESS SESSO LIVE ACT ACT BUSINESSES, da leggere come segue

CAPITOLO 122

Affari Live Sex Act Businesses

122.01

Definizioni


122.02

Divieto


122.03

Fastidio

 

122.04

Applicazione della normativa

 

122.99

Pena

  • 122.01 Definizioni

Ai fini del presente capitolo si applicano le seguenti definizioni, a meno che il contesto non indichi chiaramente o richieda una media diversalavoro

Considerazioni: Il pagamento di denaro o il cambio di qualsiasi oggetto di valore

(1) il diritto di accedere ai locali commerciali o a parte di essi, oppure

(2) il diritto di rimanere nei locali commerciali o in una parte di essi; oppure

(3) Il diritto di acquistare qualsiasi articolo che consenta l'acquisto di entrare o rimanere nei locali commerciali o in una parte di essi, oppure

(4) il diritto a un'iscrizione che consenta il diritto di entrare o di rimanere nei locali commerciali o in qualsiasi parte di essi

 

Live Sex Act: Qualsiasi atto con cui una o più persone commettono un comportamento vivo che contenga contatti orali, sessuali o rapporti sessuali

Live Sex Act Business: Qualsiasi attività in cui una o più persone possono vedere o partecipare ad un atto sessuale dal vivo a titolo oneroso

Operare e mantenere: Per organizzare, progettare, progettare, perpetuare o controllare. La gestione e la manutenzione comprende la fornitura di un sostegno finanziario mediante il pagamento di utenze, l'affitto, i costi di manutenzione o di pubblicità, la supervisione delle attività o i programmi di lavoro e la direzione o la promozione degli obiettivi dell'impresa

Contatto Sessuale Orale: Contatto orale con il pene, la vulva o l'ano

Rapporti sessuali: Penetrazione nel pene, nella vulva o nell'ano da qualsiasi parte del corpo o da qualsiasi oggetto o contatto masturbatorio manuale con il pene o la vulva

 

122,02 divieto di mercificazione

È illegale per qualsiasi persona gestire e mantenere un'attività commerciale di atti sessuali dal vivo

 

122.03 Fastidio

L'operazione di un'azienda di atti sessuali dal vivo è di per sé un fastidio pubblico

 

$ 122.04 Applicazione della normativa

L'avvocato della città è autorizzato ad avviare i procedimenti civili necessari per l'applicazione di questo capitolo per ingiungere, perseguire, limitare, correggere o ridurre le violazioni e per chiedere il giudizio per le multe al di sotto di 122,99 dollari. Il Comune ha il diritto di recuperare le spese legali relative a tali azioni esecutive promosse ai sensi del presente capitolo. Tale procedimento esecutivo sarà avviato a nome della Città, a condizione, tuttavia, che nulla in questo capitolo e nessuna azione intrapresa ai sensi del presente capitolo e nessuna azione intrapresa ai sensi dello stesso, potrà essere ritenuta tale da escludere il procedimento penale o amministrativo autorizzato da qualsiasi altra ordinanza, o da una qualsiasi delle leggi in vigore nella Città o da esonerare chiunque violi il presente codice o qualsiasi parte di dette leggi da qualsiasi sanzione che possa essere incorsa

 

$ 122.99 Pena

Una prima violazione di questo capitolo è punibile con una multa di duemilacinquecento dollari ($2.500,00). Una seconda o successiva violazione di questo capitolo è punibile con una multa di settemilacinquecento dollari ($7.500,00). Ogni giorno in cui la violazione continua è una violazione separata

Questa ordinanza è stata ispirata da un'azione simile intitolata "Live Sex Act Business Code", presentata nel 1998 a Phoenix, AZ. Questa legislazione ha raggiunto tre obiettivi principali

1. Impedire l'apertura di club per scambisti

2. Etichettare qualsiasi attività commerciale con contatti sessuali dal vivo come "sconveniente"

3. Una volta etichettato come "sconveniente", utilizzare il codice municipale esistente per affrontare le imprese scomode, che di solito significa multe e/o chiusura.

L'idea che un'azienda legittima e ben gestita possa essere dichiarata arbitrariamente un fastidio è potenzialmente preoccupante e significativa. I fastidi sono trattati in modo diverso nel codice di ogni città, ma secondo http://www.findlaw.com, i fastidi pubblici possono essere descritti come: "Una grande varietà di reati minori che apparentemente minacciano la salute, la sicurezza, il benessere o anche la morale di una comunità. I fastidi possono essere sia pubblici che privati in certe circostanze in cui il fastidio pubblico interferisce sostanzialmente con l'uso del terreno adiacente di un individuo, ma, in generale, un fastidio pubblico interferisce con il pubblico come classe, non solo una persona o un gruppo di cittadini" Caratteristicamente parlando, una volta che un'impresa è stata dichiarata fastidiosa, le multe e l'eventuale chiusura sono tra i rimedi disponibili tra i comuni.


Il loro brillante esempio, Phoenix 1998


Quando si discute in ambienti privati, gli avvocati in poltrona spesso citano molteplici ragioni per cui i club di stile di vita non dovrebbero preoccuparsi di queste sfide da parte dei comuni. Alcune di queste ragioni includono: il primo emendamento, il quarto emendamento e il quattordicesimo emendamento. Praticamente tutti questi sono stati messi in pratica durante la successiva battaglia di corte per rovesciare l'ordinanza Phoenix.

Sviluppi ricreativi contro la città di Phoenix, ha attaccato la legislazione per una serie di motivi costituzionali. Tali motivi includevano le seguenti argomentazioni:

1. Libertà di parola, il primo emendamento

a. L'attività sessuale è un metodo di espressione, che si qualifica come discorso

2. Il diritto all'associazione intima, il 14° emendamento

a. Il coinvolgimento in relazioni altamente personali è protetto dalla clausola del giusto processo del 14° emendamento

3. Privacy, il quarto emendamento

a. Gli atti commessi sul posto sono protetti sotto l'aspettativa della privacy
b. Il club è un club "privato" e non un ente pubblico e commerciale

4. Larghezza eccessiva

a. Una legge è troppo ampia se non riguarda solo le attività all'interno dell'area di controllo consentita, ma spazza alla sua portata altre attività che sono protette, vale a dire la libertà di parola o i diritti associativi.

Alla fine, il caso ha raggiunto la 9a Corte d'Appello del Circuito, dove è stato stabilito che l'ordinanza era, di fatto, costituzionalmente scritta per i seguenti motivi:

1. L'attività sessuale, in assenza di un elemento espressivo NON è una forma di linguaggio protetto

2. Le interazioni in pubblico non sono altamente personali, né private, e non sono soggette alle protezioni dell'Associazione Intima.

3. L'appartenenza "privata" non è privata, in quanto non soddisfa gli standard di privacy precedentemente stabiliti dalla Corte Suprema, che sono:

a. L'adesione sarà selettiva, il che significa che non solo chiunque può entrare a farne parte

b. L'adesione è limitata nel numero di membri

c. Un criterio prestabilito per giudicare l'idoneità di un potenziale membro

d. Frequenza di nuovi membri aggiunti

e. Voto per affiliazione di nuovi membri

4. Sostenuto da Bowers vs Hardwick (1986), l'idea che il comportamento a porte chiuse sia protetto dalla privacy è stata respinta. A sostegno di questa supposizione c'era anche una sentenza della Corte Suprema nella causa Paris Adult Theater contro Slayton in cui la corte ha stabilito che l'attività sessuale che si svolge in un contesto commerciale NON gode del diritto alla privacy.

5. La città ha modificato il codice per consentire eccezioni in risposta all'argomentazione troppo ampia, soddisfacendo la corte in modo tale che non sia stata accolta come troppo ampia.

Il livello più alto a cui ogni caso che coinvolge lo stile di vita, o "oscillante" in particolare, ha raggiunto è la Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Circuito Federale (9° e 6° distretto), con la Corte Suprema degli Stati Uniti che non ha mai scelto di ascoltare un caso che coinvolge lo stile di vita. (Hanno, tuttavia, sentito numerosi casi di danza erotica o strip club.) La città di Phoenix ha prevalso, e come risultato, i club lifestyle di Phoenix sono stati costretti a chiudere. Incoraggiate dal loro successo, altre città del paese si sono aggrappate agli argomenti presentati a Phoenix come guida all'uso della legge per imporre la loro moralità ai cittadini delle loro città, più recentemente a Fort Wayne. Ripetutamente durante la presentazione delle città ci è stato ricordato, poiché Bergthold ha usato frasi come "non protetto" e "non protetto costituzionalmente" La cosa peggiore è che ha ragione. La non monogamia consensuale non è un diritto protetto.

Una dottrina legale particolarmente fastidiosa (e spesso utilizzata), nota come "Adverse Secondary Effects", fornisce carburante agli oppositori delle aziende a orientamento sessuale, dopo che il tribunale ha ritenuto (City of Erie vs Pap's AM, 2000) che i governi potrebbero regolare l'intrattenimento per adulti, purché il loro scopo sia quello di prevenire:

1. Il crimine

2. Ammortamento del valore degli immobili

3. La diffusione della malattia

Gran parte dei dati raccolti nel caso Phoenix del 1998 possono essere considerati imprecisi o, nella migliore delle ipotesi, discutibili. Il tribunale ha stabilito nel 2002 (Los Angeles vs Alameda Books) che le prove ritenute scadenti o non derivate da un'area specifica non giustificano una regolamentazione. Ha inoltre imposto l'onere della prova al governo per la raccolta di dati "sostanziali" per giustificare eventuali richieste di risarcimento per effetti secondari avversi. Nonostante la giurisprudenza esistente e la mancanza di prove a sostegno, gli effetti secondari avversi sono comunemente usati come giustificazione per il codice che regola il funzionamento delle imprese a orientamento sessuale. Queste supposizioni sono pericolose e spesso palesemente false, ma persistono fino al 13 agosto 2019, quando Bergthold le ha presentate al consiglio comunale di Fort Wayne.


La battaglia per Fort Wayne


Durante il tempo assegnato per le discussioni davanti al Consiglio Comunale di Fort Wayne, Bergthold ha fatto riferimento a un funzionario di polizia della città di Phoenix per il presunto resoconto sotto copertura di una visita a un club locale in cui afferma di aver visto atti sessuali multipli senza preservativo. Un presunto evento, nel 1998, a Phoenix, come meccanismo per giustificare la designazione di TCC come un pericolo per la salute pubblica di Fort Wayne. "Le persone fanno sesso lì, e i dati che abbiamo su questi tipi di stabilimenti sono (che) lo fanno senza preservativi, senza protezione, su base regolare....." Bergthold postulato. Più tardi, durante la sua confutazione, l'avvocato del TCC Angelica Fuelling ha ricordato al consiglio che i preservativi sono forniti gratuitamente in più sedi in tutto il club, e che vengono utilizzati con regolarità. Bergthold, nel tentativo di scoraggiare i confronti con gli alberghi standard della zona, in seguito sequestrato che l'ammissione per ricordare al consiglio che gli alberghi non forniscono preservativi in ciotole. Potrebbe essere ragionevole, tuttavia, che un eventuale effetto secondario di un aumento delle malattie sessualmente trasmissibili negli alberghi di tutto il paese sarebbe attenuato da una tale politica, qualora gli alberghi la adottino

Al suo credito, Crawford ha messo in discussione la dubbia natura dei reclami fatti negli studi utilizzati dalla città di Phoenix e li ha apparentemente liquidati come applicabili nella giustificazione dell'effetto secondario avverso presentata da Bergthold e Helton per quanto riguarda l'ordinanza. "In questo club, ci sono state accuse penali depositate o attività criminali documentate su questo club, non sui club in tutto il paese o dati che avete acquisito in tutto il paese" chiese Crawford. La risposta della Procuratore Distrettuale Carol Helton e' stata: "Nessuna" In seguito ha posto la domanda: "Avete qualche dato SPECIFICO su questo club che documenta un aumento di STD in quella zona, nella zona di Fort Wayne, qualcosa di specifico relativo a questo club", a cui anche il consiglio comunale non aveva nulla di sostanziale da offrire

Come è normale in questi casi in tutto il paese, si tratta di casi molto specifici in cui citano per dare fiducia nei precedenti giuridici a sostegno dell'ordine del giorno proposto. Ad esempio, durante la presentazione contro il G-19-07-35, Bergthold ha esposto Renton vs Playtime Theaters, Inc (1986) come prova che le città sono autorizzate dai tribunali ad utilizzare i dati di altre città per dimostrare gli effetti secondari avversi. Ciò che ha trascurato di menzionare, tuttavia, è che a Renton è stata concessa questa esclusione sulla base del fatto che non avevano alcun club di spogliarello da cui questi dati potevano essere accertati. Inoltre, nel caso del 2002 Città di Los Angeles contro Alameda Libri (a cui ha fatto riferimento durante la presentazione del G-19-07-34) è stato stabilito che il governo deve dimostrare di essersi basato su dati sostanziali per dimostrare gli effetti secondari negativi. Per Città di Erie vs PAPs AM (2000)Gli studi di effetti secondari supportati da dati provenienti dall'esterno di una località possono essere messi in discussione

Crawford ha anche interrogato il capitano di polizia di Fort Wayne, Kevin Hunter, per quanto riguarda le statistiche criminali per TCC per combattere le scarse informazioni presentate dal caso Phoenix in relazione a TCC. Nel corso di quasi otto anni ci sono state solo chiamate NINETEEN per quanto riguarda TCC, solo due delle quali hanno portato a rapporti di polizia, uno dei quali era una borsa smarrita e l'altro un furto fuori orario da un veicolo parcheggiato nella loro posizione. Zero aggressioni sessuali. Zero casi di violenza. Gli effetti secondari avversi, come base per la legislazione, sono stati sconfitti quando il club stesso è stato il caso studio per l'analisi fattuale

Alcuni studi, tuttavia, suggeriscono che gli individui in relazioni non monogame appartengono a gruppi a rischio significativamente più elevato per le IST e le MST rispetto a quelli in relazioni monogame. In un recente episodio del "Casual Swinger Podcast", il medico Dr. Rick ha sostenuto questi studi suggerendo che gli stili di vita attivi affrontano gli stessi rischi delle persone che frequentano le prostitute. Questo suggerimento e i dati a sostegno sembrano provenire da ricercatori del Servizio sanitario pubblico del Limburgo meridionale e dell'Università di Maastricht nel corso di uno studio del 2010 nei Paesi Bassi. I titoli fuorvianti e i dati promossi hanno ignorato il fatto che i tassi più elevati di IST provenivano da membri dello stile di vita che hanno più di 45 anni, e sono in aumento con l'età. Per vedere i potenziali errori in questa dichiarazione per tutti gli scambisti, non guardare oltre l'articolo del 2009 del NY Post, "Romance & STD's: All'interno della fuga dei pensionati selvaggi della Florida" La reputazione della comunità pensionistica più popolare della Florida può benissimo essere guadagnata, anche se i residenti della zona spesso contestano anche queste affermazioni

A prescindere dal buon senso e dalle argomentazioni dei residenti, questi dati contribuiscono allo sviluppo di argomentazioni relative agli effetti secondari avversi contro le imprese a sfondo sessuale. La vera base di molti degli argomenti contro i club lifestyle e le altre imprese a orientamento sessuale, tuttavia, sembra essere la moralità.


Una questione di moralità


Durante le sue dichiarazioni conclusive, ha osservato Crawford. “Spesso si dice che non si può legiferare sulla moralità. Perche'? Perche' prima devi decidere chi e' la moralita'. La morale di molte persone si basa sugli insegnamenti religiosi o sugli insegnamenti della loro chiesa. Alcune religioni dicono che non si può mangiare carne di maiale, alcune dicono che le donne dovrebbero essere sottomesse agli uomini, alcune dicono che orientamenti sessuali diversi e i matrimoni gay non solo sono immorali, ma punibili in modo severo. Quindi, per legiferare la morale basata sulle credenze religiose, dobbiamo decidere quale religione. Fort Wayne è una città di molte chiese, ma molte chiese DIVERSE con molte credenze diverse. Rispettiamo il diritto di tutte queste chiese a modo loro e crediamo in ciò che vogliono. Quindi, dovremmo rispettare queste diverse opinioni su ciò che è morale. L'America è stata fondata sulla libertà di religione, uno dei nostri più grandi punti di forza. Questo include anche la libertà di religione, e il diritto di NON credere o sottoscrivere altre credenze o morale"

Moralmente parlando, i tribunali americani non sono niente se non divisi. Nel 2018 un giudice federale ha deciso (Serrature Jacobi vs Windsor Locks) che il sesso orale, la masturbazione e l'esposizione / manipolazione degli organi genitali NON è una forma di libertà di parola e non è protetta dal 1° Emendamento. Eppure, nel 2018 il 9th Circuito Corte d'Appello sentita Lawrence vs Texasche affermava che gli stati non possono stigmatizzare la condotta sessuale privata semplicemente perché la maggioranza la considera "immorale" In una mossa a sostegno di stili di vita alternativi, lo stato dell'Oregon ha emendato la sua costituzione statale per evitare speciali restrizioni di licenza e zonizzazione contro le imprese a orientamento sessuale. Al contrario, i legislatori texani hanno fatto il passo (probabilmente) passivo-aggressivo di aggiungere una "tassa" di 5 dollari per entrata per le aziende ritenute sessualmente orientate. "Se il tuo club scambista viene inserito in quella categoria (sessualmente orientata), devi pagare una tassa pro capite non solo per andare avanti, ma anche indietro.....in modo che possa essere una multa gigantesca sotto forma di questa tassa che i club non possono pagare", ha detto Susan Wright, presidente della National Coalition for Sexual Freedom. Nonostante la giurisprudenza di sostegno e precedenti altrove, durante il dibattito, molteplici membri del consiglio comunale di Fort Wayne e sostenitori dell'ordinanza hanno spesso fatto riferimento alla "morale", alla "moralità" e ai "valori" della loro comunità.

"Il nostro lavoro di legislatori deve riguardare principalmente la salute e la sicurezza della nostra comunità. Penso che quello che abbiamo visto qui era un caso tenue fatto qui in termini di salute e sicurezza....c'è uno sulla moralità, ed è lì che diventa difficile", ha detto il consigliere Michael Barranda. "Posso dirvi qual è la mia morale, e trovo questa particolare pratica e club non nel mio gusto, ideologia e credenze politiche/religiose", ha continuato. Tuttavia, ha continuato a citare il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence quando ha detto, "questo è come suona la libertà", quando si confronta con i manifestanti al di fuori di una performance di "Hamilton" a New York City. In una battaglia interna tra la propria morale e l'opportunità di legiferare, ha declinato, dicendo: "E' semplicemente morale, e trovo molto difficile iniziare a scendere lungo quel pendio scivoloso di dove stiamo andando a tracciare il confine e decidere quale dovrebbe o non dovrebbe essere la nostra morale"

Nelle sue osservazioni conclusive, il consigliere Barranda ha suggerito che il sindaco Tom Henry potesse benissimo deviare l'attenzione da questioni più grandi a portata di mano, dicendo: "Devo applaudire il sindaco per aver portato questa ordinanza al tavolo. Se volete portare qualcosa di sufficientemente provocatorio che distragga da altre questioni della nostra comunità.....questioni reali....del crimine e delle cose che la nostra comunità sta affrontando, questo è un ottimo modo per farlo. Guarda le telecamere del telegiornale in questa stanza solo per cercare quel suono. E sai una cosa? Lo applaudo perché non c'è modo migliore per coprire questi problemi nella nostra città che parlare di spogliarelliste e scambisti per i prossimi mesi"


Una questione di libertà


La lotta per il diritto di TCC di esistere a Fort Wayne ha attirato l'attenzione della National Coalition for Sexual Freedom, (NCSF) formata nel 1997 da un piccolo gruppo sotto l'egida dei "New York SM Activists" Il loro obiettivo è quello di lottare per la libertà sessuale e il diritto alla privacy per tutti gli adulti che si impegnano in un comportamento sicuro, sano e consensuale. "Crediamo che sia un diritto umano poter amare chi, e come si desidera, a patto che siano adulti consenzienti e che non si faccia del male a nessuno. Questo dovrebbe essere lo standard, piuttosto che applicare standard morali religiosi da una certa setta a tutti", ha detto Wright. L'NCSF vanta 96 Partner della coalizione, che sono gruppi e imprese che servono i professionisti del BDSM, dello scambismo e del poliamore e che supportano anche i seguenti soggetti NCSF organizzando una raccolta fondi annuale. NCSF ha anche oltre il 60 Membri sostenitoriche sono gruppi e imprese che sostengono le libertà sessuali.


"L'anno scorso abbiamo aiutato quasi 300 gruppi, aziende e singoli individui attraverso la nostra segnalazione degli incidenti e la nostra risposta. Si tratta di un aumento significativo dal 2016, dove abbiamo avuto un minimo di circa 100 (incidenti). Ciò che ci dice davvero è che la discriminazione è in aumento negli ultimi anni", ha detto Wright. Nonostante i passi da gigante compiuti dalla comunità LGBT negli anni passati, più di un terzo dei dipendenti LGBT intervistati da Inc. La rivista ha sentito il bisogno di mentire sul loro status durante il lavoro. Il 31% degli intervistati teme di perdere i contatti personali e il 23% teme di perdere opportunità di avanzamento. Come stile di vita alternativo generalmente non riconosciuto, gli individui che si identificano come consensualmente non monogami hanno un potenziale ancora maggiore di contraccolpo sul posto di lavoro. Questo serve ad illustrare ulteriormente il valore di NCSF per un'organizzazione come TCC quando è sotto esame da parte dei comuni, in quanto queste paure spingono molti nello stile di vita a rimanere nell'ombra, danneggiando il loro business nel processo.

Il NCSF ha pesato sulla situazione del TCC con una lettera al consiglio comunale datata 30 luglio 2019. Wright scrisse: "Non ci sono stati problemi con lo Champagne Club, il che significa che non c'è motivo per il Consiglio Comunale di opporsi a questo club per motivi di sicurezza pubblica. Se vi opponete per motivi morali, allora personalmente non dovreste iscrivervi a questo club - tuttavia, i membri del consiglio comunale non sono eletti per imporre la propria moralità agli altri. "Spetta a ciascun adulto decidere da solo." La NCSF ha anche aiutato a mobilitare le parti interessate vicino e lontano con membri e sostenitori che inviano e-mail ai consiglieri, e decine di membri che si presentano di persona per mostrare il sostegno al loro club preferito. Dopo il fallimento del passaggio, Wright ha aggiunto: "E' molto gratificante vedere che il Consiglio Comunale di Fort Wayne ha votato contro questa legislazione. E' una vittoria per la libertà, il diritto di riunirsi e per tenere il governo fuori dalla nostra vita personale. "Chi vuole che il consiglio comunale dica loro come amare qualcuno?"


La fine, per ora


Ci sono state molte presentazioni appassionate da parte di cittadini, consiglieri e rappresentanti. Prima della votazione, la Crawford ha fatto delle toccanti osservazioni che includevano "Per me c'è una questione di base di equità per questo, i proprietari e i loro diritti di proprietà. Hanno operato otto anni senza problemi, hanno investito centinaia di migliaia di dollari in questo club, e (sono) rimanere intrappolati nella rete di queste altre ordinanze.....non a causa del loro funzionamento. Sono danni collaterali, un ripensamento derivante dalla causa Rabbits e dalla spinta a stringere le nostre ordinanze sui club di strip dove abbiamo problemi. Questo club è associato a strip club nella mente della gente, ma dove vengo da dove mi hanno insegnato che l'associazione NON è una causa. Questo club NON causa i problemi che abbiamo con gli strip club"

Detto questo, il consigliere Paul Ensley ha espresso il suo disprezzo morale per il club durante le sue osservazioni che hanno portato al suo mancato voto. "Credo davvero che il mio unico voto qui sia l'astensione. Non posso, in buona coscienza, votare no su questo punto e chiamare qualcosa che ritengo immorale moralmente buono, o moralmente neutrale. Non posso nemmeno esercitare il potere del governo per fermare le persone che non fanno del male ad altre persone....." Aveva chiarito le sue preferenze all'inizio della serata, quando ha chiesto perché TCC non poteva essere chiusa utilizzando il codice di zonizzazione, invece, quando gli ha chiesto: "Se il problema è che stanno operando in un luogo per il quale non è adeguatamente suddiviso in zone, perché non li abbiamo semplicemente chiusi sotto il codice di zonizzazione invece di entrare e fare la grande prova che abbiamo stasera?

Con un voto di 3-3 con l'astensione di Ensley, l'ordinanza G-19-07-34 è stata sconfitta nel Consiglio Comunale di Fort Wayne, Indiana. Il fallimento del passaggio è stato accolto con applausi, abbracci, abbracci e strette di mano da parte della sola folla presente in sala espositiva a sostegno di TCC, così come da parte di coloro che si sono opposti. Il consiglio ha prontamente rivolto la sua attenzione alla questione degli strip club, che purtroppo ha superato facilmente il consiglio. Per una nota più felice, tuttavia, il sostegno di Crawford è stato celebrato il 24 agosto, quando si è fermato da TCC per controllare il business giubilante e i suoi clienti. E 'stato accolto con decine di benestanti e membri grati, ognuno in attesa del proprio turno per ringraziarlo personalmente. “E' stato introdotto ad una standing ovation mentre una linea formata da tutti i 380 membri presenti per stringere la mano. È stato un momento che passerà alla storia per il nostro stile di vita", ha detto Adams.

Sostenuto dalla vittoria a Fort Wayne, esiste l'opportunità di andare avanti come bastione libero e aperto per le libertà sessuali nel Midwest. Si tratta solo di un'opportunità, però, dato che chiaramente si profila un'altra battaglia per TCC nella commissione per la zonizzazione di Fort Wayne. Alla domanda sulla prospettiva di un incontro con la commissione di zonizzazione, Adams ha risposto con ottimismo: "Anche se la città di Fort Wayne intende ancora apportare modifiche al codice di zonizzazione che riguarda le imprese a sfondo sessuale, siamo sicuri che questo avrà scarsi effetti sullo Champagne. La nostra battaglia in salita ha convinto sette repubblicani e due uomini democratici a non vietare il sesso dal vivo nella "Città delle Chiese" Lo abbiamo fatto con CENTRO di e-mail che inondano il Consiglio Comunale di Fort Wayne da tutto il mondo, l'educazione al nostro stile di vita, le pratiche di sesso sicuro e i benefici economici per la nostra comunità"

Con il coraggio, la libertà che sostiene i legislatori, una comunità di sostegno, volontari dedicati e una proprietà laboriosa, è difficile non essere incoraggiati per il futuro dello Champagne Club e dei suoi membri. In realtà, è difficile non essere incoraggiati per tutti noi.

Le parti interessate a saperne di più sull'NCSF o a diventare sostenitori possono farlo all'indirizzo https://www.ncsfreedom.org.


Questo articolo è apparso originariamente sul numero di ottobre 2019 di Rivista ASN Lifestyle Magazine.


ASN Entertainment, LLC

La rivista ASN Lifestyle è l'unica pubblicazione del suo genere che abbraccia l'intero stile di vita. Raccogliamo il meglio del meglio, il Who's Who in ogni numero. I nostri contenuti provengono da scambisti medi, specialisti nel loro campo e dottorati di ricerca! La nostra rivista abbraccia le opinioni di ogni dimensione e siamo orgogliosi di fornire attitudini, eventi e risorse divertenti e sexy. Dopotutto, si tratta dello stile di vita.
MOSTRA DI PIÙ ...
0 Commenti
  • Anonimo