Registrati

Sesso rovente dopo i 50: 3 miti da sfatare

SDC Dott. Jaime M Concedi alle donne una vita sessuale di oltre 50 anni per potenziare la salute ses
SDC Dott. Jaime M Concedi alle donne una vita sessuale di oltre 50 anni per potenziare la salute ses
Ignora le chiacchiere ridicole, razziste, superate e patriarcali che vogliono convincerti che non puoi avere una vibrante vita sessuale anche alla tua età. Puoi assolutamente farlo. Rivendica la tua vita!

Come sex coach di lunga data nei miei primi 50 anni, mi trovo in uno stato costante di dire la verità al potere quando si tratta di sesso e invecchiamento. In che modo il sesso autentico dopo i 50 è diverso dal sesso hot a 40 anni? O dopo i 20? Come è diverso dal sesso all'indomani del divorzio? E cosa dire delle ricorrenze amorose a cui siamo più affezionati?

Il punto è: il sesso conta! Genera e rilascia energia. Ci collega ai nostri simili. Per alcuni di noi, è la nostra forma di comunicazione più espressiva e amorevole. Per altri, è un tratto delle nostre risorse interne che allarga la nostra umanità. Per altri ancora, espone e condivide vulnerabilità che altrimenti potrebbero appesantirci e chiuderci fuori dal mondo.

Quando si considera di fare sesso rovente dopo i 50 anni, specialmente per le donne, molte persone sono portate erroneamente a pensare che il sesso non sia più accessibile alla loro età. Tutto ciò che abbiamo letto circa il sesso dopo i 50 ha lo stesso ritornello: è finita. Quindi sfatiamo questi miti ridicoli uno alla volta.


Mito n. 1: i "pezzi succosi" sono tutti secchi


Se avessi un centesimo per ogni trattato medico o terapeutico sulla mia fica diradata e atrofica, un giorno sarei ricca.

La verità: una cosa davvero fantastica della mia fica a 50 anni è che la capisco e la tratto come si deve. Da lì sono usciti due bambini spettacolari ed è stato il palcoscenico di folli notti orgasmiche che rivaleggiano con qualsiasi film di porno star che ho avuto il piacere di scaricare .

Adoro la mia fica e posso fidarmi completamente di me stessa nell'adattarmi alle sue modifiche e alla sua secchezza. Il lubrificante è stato il mio compagno di sesso da quando avevo 20 anni . A 50 non cambia nulla, continuo ad usarlo.


Mito n. 2: la tua libido è morta


È davvero morta dopo i 50 anni la tua libido? Più spenta di quello che è stato, diciamo, quando hai eruttato sesso a 20 anni? Oppure è più demotivata di quando gestivi la tua bamnina interiore di 30 anni? Sono più spenta di quando ero un amante violenta di 40 anni?

La verità: la verità sulla nostra libido è che prospera (o no) nel contesto della nostra vita. Richiede (o meno) attenzione nei confini del nostro benessere fisico e psicologico e in questo mondo sociale e materiale in cui ci troviamo.

L'età è fuori dal gioco. Ciò che sta accadendo nella nostra vita in questo momento è ciò che è rilevante. Alcuni di noi potrebbero ritrovarsi a rivolgere la propria attenzione sui partner dopo anni di genitorialità e sesso al volo. Il sesso dopo i 50 anni potrebbe significare la riscoperta di qualcuno a cui teniamo e la riscoperta di ciò che ci rende davvero vivi.

Altri potrebbero non aver mai avuto l'opportunità di distendersi nella pienezza della loro sessualità. Forse i nostri 50 anni ci daranno un momento per fermarci e stare con noi stessi. Cosa ci manca? Se dovessimo spiegare a chi verrà dopo di noi cosa vale veramente nel sesso, cosa indicheremmo? Perché sentiamo il bisogno di ragionarci sopra? Cosa siamo disposti a fare per migliorare il sesso nella nostra vita?

In alternativa, per alcune persone, le nostre pulsioni potrebbero non essere mai state il motore delle nostre vite sensuali. I cinquantenni possono trovare sollievo in contesti ampiamente affermati secondo cui il sesso non è un aspetto significativo della vita dopo i 50 anni. Piuttosto che dover difendere il modo in cui il desiderio e il sesso operano nelle loro vite, i cinquantenni possono essere semplicemente disinteressati alla centralità del sesso nelle relazioni.

Le nostre libido prosperano in contesti in cui siamo in grado di modellare ed esprimere al massimo la nostra sessualità. Per alcuni di noi, i nostri 50 anni saranno il momento in cui saremo in grado di creare le condizioni per l'autodeterminazione sessuale.


Mito n. 3: non ci sono molte persone con cui fare sesso


Un altro falso mito da sfatare così: se siamo solo cinquantenni, siamo piacevolmente colpiti dalla nostra possibilità di piacere a qualcuno e siamo in balia del mondo, magari in un club in cui vogliamo sentirci coinvolti direttamente.

La verità: la narrativa sulla scarsità sessuale si trova in diretta contraddizione con il mio account OkCupid , che mi lancia 20 e 30 volte al giorno delle proposte. Sembra che non ci sia niente di più attraente per un giovane uomo eterosessuale eccitato e la promessa di un sesso senza futuro, una relazione senza prospettiva di legami duraturi. Noi 50enni (in particolare le cinquantenni lesbiche, apparentemente), siamo irresistibilmente sexy per i giovani maschi solitari. Quindi, un approccio con un giovane bisex o trans è quello che stai cercando, i 50 anni sono il momento migliore per gustarsi una bella tartaruga a 6 cuscinetti addominali muscolosi.

Non ti allacci? La cosa meravigliosa di cercare partner nei nostri anni '50 è che siamo adulti. Abbiamo fatto i nostri errori. Abbiamo fatto molte scelte gloriose che hanno creato una vita in cui siamo pronti . Abbiamo una preziosa rete di amori. E possediamo forse la chiave singolare per scegliere bene le relazioni: sappiamo davvero cosa vogliamo.

Attraverso prove ed errori, combattimenti e compromessi, siamo giunti, nel corso dei nostri oltre cinque decenni , a capire su cosa siamo disposti a muoverci e cosa invece per noi è un punto fermo. Questa è una base eccellente su cui trovare partner e forgiare un percorso verso un'eseperienza sessuale eccezionale.

O no! Ancora una volta: la cosa grandiosa dei nostri 50 anni è che non ci resta letteralmente niente da dare. E questo potrebbe significare una vita da solista ricca e sexy, con il perseguimento di partner sessuali finalmente messi a tacere.


Il mio consiglio: vai a prenderlo!


Quindi, miei cari, vi lascio con il consiglio che offro tutti i miei clienti di coaching, critici in ogni momento, che funziona su tutti i gruppi di età, dagli adolescenti agli ottuagenari:

Ignora le chiacchiere ridicole, razziste, superate e patriarcali che vogliono convincerti che non puoi avere una vibrante vita sessuale anche alla tua età. Puoi assolutamente farlo. Rivendica la tua vita!


Dr. Jaime M. Grant

La dott.ssa Jaime M. Grant è una ricercatrice ed educatrice di giustizia sociale femminista lesbica che è stata attiva nel LGBTQ, i movimenti per la giustizia femminile e razziale fin dai primi anni '90. Il suo workshop sulla liberazione sessuale, Desire Mapping, è stato prodotto nei campus dei college e alle conferenze LGBTQ e sui diritti umani in tutto il mondo. Il suo podcast basato sul workshop, Just Sex: Mapping Your Desire, cattura le storie di sesso quotidiane raccontate dai Desire Mapper da Pechino a Città del Capo, da Dallas a Denver a Washington. La ricerca accademica di Grant è apparsa in: The Harvard LGBTQ Policy Journal; The Reader's Companion to US Women's History e in SIGNS, il Journal of Culture and Society; e il National Women's Studies Association Journal. La sua scrittura autobiografica è apparsa in antologie popolari tra cui The Femme Mystique di Leslea Newman e la collezione di Rachel Epstein sulla genitorialità queer, Who's Your Daddy? Nel 2011 è stata l'investigatrice principale per il National Transgender Discrimination Study, Injustice at Every Turn. Attualmente, i suoi articoli su razza, genere e sessualità appaiono in The Body is Not an Apology, Medium, The LA Blade, Everyday Feminism, e The Huffington Post.Per ascoltare e sostenere il podcast del Dr. Grant, vai su justsexpodcast.com.
MOSTRA DI PIÙ ...
0 Commenti
  • Anonimo