Inscriviti adesso gratuitamente

Il poliamore è una forma di orientamento sessuale?

Polyamory Orientamento sessuale Identità sessuale NonMonogamy Eli Sheff SDC
Polyamory Orientamento sessuale Identità sessuale NonMonogamy Eli Sheff SDC
Come al solito con il poliamore, la risposta è complessa.

Il fatto che il poliamore si qualifichi o meno come orientamento sessuale dipende in parte da chi lo sta chiedendo, per quale motivo e cosa intendono per orientamento sessuale. Legalmente, il poliamore non è considerato un orientamento sessuale negli Stati Uniti (o altrove, per quanto ne sappia) e quindi non è ammissibile allo status protetto sotto statue che proteggono le persone dall'occupazione e dalla discriminazione abitativa basata sul sesso, la sessualità o il genere. A un livello più personale, alcuni individui identificano il poliamore come il loro orientamento sessuale, mentre altri lo definiscono una scelta di vita.


Orientamento sessuale


L'idea dell'orientamento sessuale definita solo dal genere del partner desiderato è abbastanza nuova, almeno in un ambito così ristretto. Storicamente, il sesso era una serie di atti che le persone facevano, non qualcosa che li definiva un tipo specifico di persona. Da quando i sessuologi dalla metà alla fine del 1800 hanno inventato l'idea dell'orientamento sessuale, si è basato principalmente sul sesso del partner desiderato. [i] Le persone che desideravano una persona di sesso diverso venivano definite eterosessuali, quelle che desideravano un partner dello stesso sesso venivano considerate omosessuali e le persone che desideravano partner di "entrambi" i sessi [ii] venivano etichettate come bisessuali. Mentre il genere del partner rimane lo standard legale primario per l'orientamento sessuale, una visione così semplicistica della sessualità non riesce a comprendere adeguatamente l'enorme gamma di diversità sessuale e di genere che esiste oggi. L'orientamento sessuale contemporaneo comprende una gamma molto più ampia di fattori, tra cui (ma non limitato a): tipo di sesso, [iii] presenza o assenza di desiderio di sesso, [iv] e configurazione relazionale.


Legalmente


Se il poliamore sia o meno un orientamento sessuale è più che una questione filosofica. Se il poliamore dovesse essere riconosciuto come un orientamento sessuale, le persone poliamorose potrebbero potenzialmente essere tutelate dalla discriminazione. Poiché il poliamore non è attualmente riconosciuto come orientamento sessuale, non c'è difesa per coloro che subiscono discriminazioni. Le persone hanno perso il lavoro, l'alloggio e la custodia dei propri figli a causa di relazioni poliamorose. Nel suo articolo della Law Review del 2011, l'avvocato Ann Tweedy sostiene che il poliamore dovrebbe essere legalmente riconosciuto come un orientamento sessuale perché la nostra comprensione dei termini sessuale e orientamento è cambiata radicalmente dall'invenzione dell'idea. Invece di limitare artificialmente la nozione di orientamento sessuale al genere del partner desiderato, Tweedy sostiene che il poliamore dovrebbe essere definito come un orientamento sessuale perché è "sufficientemente incorporato" nella vita delle persone poliamorose che entrambi stabiliscono un'identità attorno ad esso e possono sperimentare discriminazione ad esso correlata. [v]


Quando il poliamore È un orientamento


Alcuni degli intervistati nel mio studio di 20 anni sulle famiglie poliamorose hanno identificato la poliamore come il loro orientamento sessuale. Le persone che sperimentano il poliamore come orientamento sessuale spesso si descrivono come "cablate in quel modo" e dichiarano di non poter scegliere di essere diverse nemmeno se ci provassero (e alcune hanno tentato ostinatamente). Le persone poli-orientate spesso menzionano di essere orientate verso più persone fin dall'infanzia, come fingere di avere più coniugi quando giocavano a casa o socializzavano in gruppo invece di avere un unico migliore amico. Molti sottolineano un profondo disagio con la monogamia e l'incapacità di rimanere in relazioni monogame. Un intervistato ha riassunto le relazioni monogame come "come indossare scarpe di due taglie troppo piccole - puoi stipare il tuo piede per un momento, ma non ti piacerà e non sarai in grado di andare molto lontano."

Anche con questo profondo disagio, molte persone poli-per-orientamento avevano cercato duramente di essere monogame a un certo punto del loro passato e finirono per barare comunque. Alcuni hanno deciso che la monogamia non era per loro in modo indipendente e hanno semplicemente smesso di fare accordi monogami con nessuno, e solo successivamente hanno assunto un'identità poliamorosa quando hanno sentito il termine in conversazione o online. Altri hanno scoperto la non monogamia consensuale e (di solito con grande sollievo) hanno deciso di diventare poliamorosi una volta capito che era una possibilità. Le persone poli per orientamento generalmente non prevedono un possibile futuro che includa la monogamia e molto probabilmente entreranno e/o desidereranno una forma di relazione aperta per il resto della loro vita. Se si separano da una relazione poliamorosa, non cambia la loro identificazione interna come persona poliamorosa.


Quando Polyamory NON è un orientamento


Piuttosto che un orientamento sessuale, alcune persone identificano il poliamore come una scelta, stile di vita, movimento sociale o persino un componente della sessualità sacra. Le persone poli-per-scelta hanno più probabilità di sentirsi a proprio agio nelle relazioni monogame ad un certo punto, e alcuni riferiscono che considererebbero la monogamia come una potenziale scelta nel loro futuro a seconda di come le cose hanno funzionato.

Per la maggior parte delle persone che seguono uno stile di vita erotico, c'è molta più flessibilità nel trovare soddisfazione in una gamma di stili di relazione. In alcuni casi, le persone scelgono il poliamore per un determinato periodo di tempo: mentre sono giovani e non hanno figli, dopo il divorzio quando vogliono giocare sul campo in modo aperto e onesto, o dopo che i loro figli si sono trasferiti e hanno sentono più libertà di sperimentare la propria sessualità. Per altri, è una scelta più permanente, spesso supportata da connessioni di comunità e convinzioni sociali / politiche che de-enfatizzano la proprietà e incoraggiano la responsabilità personale.

Quindi, il poliamore è un orientamento sessuale? Per ora, la risposta è sì e no, a seconda di chi lo vive.


Riferimenti


[i] Foucault, M. (1990). La storia della sessualità: un'introduzione, volume I.Trans. Robert Hurley. New York: vintage.

[ii] Entrambi implicano che ce ne sono solo due, e ricerche approfondite hanno dimostrato l'esistenza di molti sessi e sessi con persone intersessuate, transgender e genderqueers sfidando la nozione di soli due sessi. Cfr. Ad esempio Kessler, SJ (1998). Lezioni dall'Interessato. Rutgers University Press. O Nestlé, J., Howell, C., & Wilchins, RA (a cura di). (2002). Genere: voci dall'esterno del binario sessuale. Pubblicazioni Alyson.

[iii] Vaniglia, crespo o qualcos'altro?

[iv] Gli asessuali non vogliono fare sesso, i bisessuali vogliono fare sesso solo quando sono emotivamente collegati a qualcuno, e i grisessuali generalmente non vogliono fare sesso penetrante ma amano coccolarsi e possibilmente baciarsi.

[v] Tweedy, AE (2011). Poliamore come orientamento sessuale. Revisione del diritto dell'Università di Cincinnati, 79, 1461.


Dr. Elisabeth "Eli" Sheff

La dott.ssa Elisabeth “Eli” Sheff è ricercatrice, testimone esperto, coach, relatore e consulente educativo. Con un dottorato in sociologia e certificazione come educatore della sessualità presso l'AASECT (American Association of Sexuality Educators, Counselors and Therapists), il dott. Sheff è specializzato in famiglie di genere e minoranze sessuali, non monogamia consensuale e kink / BDSM. Sheff è la maggiore esperta accademica di famiglie poliamorose con bambini e il suo studio sulla famiglia poliamorosa di oltre 20 anni è l'unico studio longitudinale di polifamiglie con bambini fino ad oggi. Il primo libro di Sheff, The Polyamorists Next Door (2014 con copertina rigida ed ebook, 2015 con copertina rigida e audiolibro), descrive in dettaglio i risultati dei primi 15 anni della sua ricerca sulle famiglie poliamorose con bambini. Il suo secondo libro, Stories from the Polycule (2015), è un'antologia a cura di scritti di gente poliamorosa. When Someone You Love is Polyamorous (2016) è il libro più breve di Sheff che guida i familiari e altri significativi che stanno cercando di capire una persona amata poliamorosa.
MOSTRA DI PIÙ ...
0 Commenti
  • Anonimo