Inscriviti adesso gratuitamente

Imparare ad amare il "No"

Viviamo in una cultura conflittuale che incoraggia il consenso ma permette la coercizione, e il dottor Powell descrive l'importanza di dire "no" in modo da poter comunicare più efficacemente le nostre verità.

Una delle cose che preferisco sentirmi dire da un partner (o amico, o cliente) è il "no"

Ora, prima che tu cominci a pensare che oggi sia il giorno sbagliato o che io abbia perso la bussola, lascia che ti spieghi.

Finché qualcuno non mi dice di no, è davvero difficile per me fidarmi di troppi sì.

Tutti sanno che tecnicamente potrebbero dire "no" a qualsiasi richiesta o richiesta. Nessuno può tecnicamente costringere qualcun altro a fare qualcosa che impedisca l'uso eccessivo della forza fisica. Tuttavia, viviamo in una cultura che ama parlare dell'importanza del consenso e allo stesso tempo permette ogni sorta di coercizione.

Non mi credete? Permettetemi di fare alcuni esempi.


Il tuo capo ti chiede di venire sabato. Preferiresti molto di più passare del tempo con la tua famiglia, così inizialmente chiedi al tuo capo se è possibile aspettare fino a lunedì. Dicono che preferirebbero che lo facessero prima di lunedì. Ora puoi dire loro di no, ma, se lo fai, rischi la tua posizione sul lavoro. Il tuo capo non deve nemmeno dire esplicitamente che ti tratteranno diversamente; possono contare sulle nostre norme culturali per avere una buona etica del lavoro per aiutarli inconsciamente nella loro coercizione.

Un altro esempio? Diciamo che tutti i tuoi amici vogliono uscire a bere qualcosa dopo cena, ma tu hai appena iniziato 30 giorni di una rigorosa dieta paleo. Gli dici che non vuoi essere tentato, ma loro dicono: "Andiamo, un solo drink non ti ucciderà"

Ora, diciamo che sei nel bel mezzo di fare sesso con un partner e ti chiedono qualcosa che non hai mai fatto prima. Tieni a questa persona e vuoi renderla felice e, anche se non sei sicuro di voler fare quello che ha chiesto, non vuoi deluderla.

In tutti questi esempi, è improbabile che qualcuno sia consapevole dei modi in cui è stato coercitivo. Pensano di finire il lavoro o di aiutare un amico a rilassarsi. E in entrambe queste situazioni, il tuo "no" è qualcosa che può avere serie implicazioni sociali, relazionali e lavorative. Quindi, pur potendo dire di no, è probabile che si senta una certa pressione per dire di sì.

La gente dice "sì" o "ok" tutto il tempo quando significa "forse" o "non sono sicuro" o "non sono a mio agio, ma va bene"

In queste situazioni, voglio che la persona dica "no" o che chieda una conversazione al riguardo in seguito. Perché fino a quando non ti sento dire di no, non posso sapere con certezza quante delle tue risposte "sì" sono vere e proprie "sì" invece di un consenso nato da coercizione sociale o involontaria.

No è il cuore di un buon sì. Una volta che qualcuno mi dice di no, riesco a vederli fissare un confine, proteggersi e prendersi cura della propria salute. E' fantastico e rende ogni si' molto piu' significativo.

Adoro il buon "no" Anche se questo significa che non ottengo quello che volevo in quel momento, a lungo andare, preferirei affrontare delusioni temporanee piuttosto che imparare che qualcuno è stato d'accordo mentre ancora si sente indeciso o incerto.

Allora, come possiamo ottenere un "no" migliore dalla gente? Costruendo una cultura che rafforza e incoraggia coloro che ci dicono di no.

Immaginate di essere davvero interessati a qualcuno e voi due correte negli stessi circoli. Pensi che siano super sexy e a volte fanno commenti in questo senso che pensi che vanno bene. Poi, dal nulla, ti dicono che alcuni dei tuoi commenti li fanno sentire a disagio e vogliono che tu ti fermi.

Cosa fai?

In quel momento, probabilmente provi vergogna e imbarazzo. Hai a che fare con il rifiuto e il rifiuto fa male. Tuttavia, il modo in cui reagisci a questo "no" significa tutto.

Allora, cosa dovresti fare? Rignraziare chi ti dice no.

Ringraziarli per la cura di se stessi. Grazie per essere stati chiari. Grazie per essersi assunti il rischio di sconvolgervi. Ringraziarli per aver stabilito un confine che sia salutare per loro. E poi smettila.

E 'così semplice - quando qualcuno dice "no", ringraziatelo per questo, e poi modificate il vostro comportamento di conseguenza.

So che sembra cosi' strano. Non dovresti provare? Non va bene convincere la gente? Non ti dirò mai che non va bene dare qualcosa più di un'unica possibilità. Tuttavia, finché non iniziamo tutti a rispettare i "no" della gente e finché non smetteremo di punire le persone con tattiche coercitive per aver usato il "no", saremo tutti ancora in una cultura della coercizione.

Voglio una cultura in cui il "sì" che ricevo da qualcuno è sano, felice e affidabile. E voglio una cultura in cui affrontare le conseguenze negative del "no" è responsabilità di chi riceve il no, non di chi lo dà.

Quindi diciamo tutti più spesso "no". E ringraziamoci tutti per avere il coraggio e la forza di dire "no" quando vogliamo. Perche' potersi fidare del no di qualcuno e' cio' che rende il loro si' cosi' sorprendente.


Dr. Liz Powell

Sono il dottor Liz! Credo che il sesso fantastico possa cambiare il mondo. Sono un'educatrice del sesso, un oratore e un ospite abituale di numerosi podcast nell'ambito della mia missione per aiutarti ad avere relazioni più significative e piacevoli nella vita e nel lavoro, così come la camera da letto. Come psicologo con licenza specializzato in relazioni non tradizionali, posso dirti che più sei onesto e reale su ciò che ti eccita, più è facile trovare un partner che ti capisca e voglia stare con te - il reale tu. Alleno coppie e single, gay o etero, poliamorosi o monogami, o anche se stai ancora cercando di capire tutto. Ti aiuto ad essere quello che sei. Perché essere fiduciosi in chi sei è la porta verso grandi relazioni e sesso eccezionale - e Great Sex Can Change The World. Puoi saperne di più sul Dr. Liz e sul suo lavoro su sexpositivepsych.com e buildingopenrelationships.com
MOSTRA DI PIÙ ...
0 Commenti
  • Anonimo